etno2eTNo – Festival dell’etnografia del TrentinoV edizione
Tradizioni popolari a confronto: il “polo dell’etnografia”
Sabato 22 e domenica 23 aprile 2017

Torna la grande festa di primavera del Museo di San Michele, tra usi costumi e tradizioni, storie, burattini, musica popolare, balli folk, cori, cinema di documentazione, paesaggi culturali, agricoltura e prodotti del territorio, artigianato, laboratori didattici, giochi e tanto altro proposto da Etnografia trentina in rete.

Etnografia è una parola difficile, che però vuol dire semplicemente “tradizioni popolari, e il loro studio”: un’arte nella quale il Trentino, con il suo grande Museo degli Usi e Costumi che si avvia a celebrare i primi 50 anni di attività e con i suoi cento e passa piccoli musei, può vantare un piccolo primato difficilmente discutibile. Ecco quindi il “polo dell’etnografia” di cui tanto si è parlato in questi mesi, e che ormai da un lustro si dà appuntamento in questa due giorni di primavera a San Michele all’Adige, il “Festival dell’etnografia” o eTNo, che si svolge nei cortili e nel chiostro del vecchio convento. Ci sono musica, balli e strumenti antichi, vagli intrecciati, arte figurativa, uova decorate, antiche stampe, feltro e velluti, formaggio e cereali, polenta, cinema e filò, semi, canapa e lana, antiche varietà di vino e olio, frutta, sciroppi e fortaie, minerali e vegetali, boschi e prati, mucche e capre, api, unguenti e folletti, leggende e giochi: il tutto come ogni anno – condito dal desiderio di comunicare, e di scambiarsi qualche cosa, tra valli lontane, tra generazioni diverse – per conoscere, per capire, e per tornare alla scoperta del grande paesaggio culturale delle nostre valli e della gente che le abita.

SABATO 22, ORE 10.00-19.00

– Inaugurazione, con la tromba di Martino Nicolodi, ore 11.00
– Il violino di legno di melo. Nuova acquisizione del Museo. Presentazione a cura del Maestro Francesco Iorio, ore 11.20
– La Vecchia Mitraglia, musica popolare. Presentazione del nuovo CD, ore 11.40
– Cianbolpin. Il pastore dei Monti Pallidi. Spettacolo a cura dell’Associazione teatrale Iride, ore 12.00
– Inaugurazione della mostra “Tratti di matita… raccontano i Mòcheni”, di Katia Moser, ore 12.30
– Polenta della Valsugana, Associazione per la tutela e valorizzazione della farina della Valsugana, ore 13.00
– Fare formaggio, Andrea Giovannini, Maso Prener, Rizzolaga di Piné & Azienda per il Turismo Altopiano di Piné e Valle di Cembra, ore 14.30
– Laboratorio: La decorazione delle uova cimbre, a cura di Paola Rigoni, Asiago
– Al filò, il caffè d’orzo, Collezione etnografica giudicariese “Par ieri”, Stenico
– I cereali nel Trentino, dal campo alla tavola, Goever. Associazione cereali del Trentino
– La coltivazione della canapa in val di Fiemme, Cooperativa Sociale Agricola “Terre Altre”, Castello-Molina di Fiemme
– Dal pascolo al gomitolo, filiera della lana 100% Lagorai, Bollait-gente della lana
– Nelle stalle di un tempo, il filò, Gruppo folkloristico Vecchia Rendena (FeCCRiT)
– L’ingegno al femminile, Museo “Casa Andriollo”. Soggetto Montagna Donna, Olle, Borgo Valsugana
– Cantina della Fondazione Edmund Mach di San Michele all’Adige (Punto vendita), aperta con orario 9.00-12.00

INCONTRO CON…
– le vecchie varietà di vite dalla Carta viticola del Trentino (1950-1962) a oggi, a cura di Francesco Penner, Unità Viticoltura; Tiziano Tomasi, Unità Genetica e miglioramento varietale della vite; Alessandra Lucianer, Biblioteca – Fondazione Edmund Mach & Proposta vini
– l’olio extravergine di oliva monovarietale di Casaliva dell’Altogarda trentino e il pan di molche: assaggio guidato, a cura di Franco Michelotti, Unità Viticoltura, Fondazione Edmund Mach & Amici della Rizola & Comitato culturale Cologna Gavazzo Foci
In collaborazione con la Fondazione Edmund Mach

PROGRAMMA CINEMATOGRAFICO, in sala video
– zBärg, film di Julia Tal (Svizzera, Germania), 2015, 85′. Premio Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina al 64° Trento Film Festival, ore 14.30
– Alta scuola, film di Michele Trentini, Trotzdem, 2016, 72′, ore 17.00

In occasione della candidatura della Coralità alpina del Trentino per l’iscrizione nella Lista Rappresentativa del Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità, istituita dall’UNESCO:
CONCERTO DEL CORO ALPINO TRENTINO DI GARDOLO, ore 16.00
In collaborazione con la Federazione Cori del Trentino

SABATO 22 E DOMENICA 23, ORE 10.00-19.00

– Laboratorio: Trilinguismo… Roba da Museo!, a cura di Giorgia Andreolli e Lorenzo Gennari, Servizio Civile Universale Provinciale c/o Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina & Servizi educativi MUCGT
– Laboratorio di cucina: Cucinare con i prodotti del Trentino, a cura di Sabatino Iannone, ristorante La contea di Bolbeno & Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, dalle ore 14.00
– Dimostrazione: Guant. L’abbigliamento tradizionale in val di Fassa, Istitut Cultural Ladin / Museo Ladin de Fascia, Vigo di Fassa
– Laboratorio: Suach de beirter • Spil’hu, Bersntoler Kulturinstitut / Istituto culturale Mòcheno, Palù del Fèrsina
– Laboratorio: Tratti di matita… raccontano i Mòcheni, a cura di Katia Moser
– Laboratorio: Tin tin, suoni di lana, Associazione P.I.R.L.O. en Bersntol
– La fabbricazione dei drazi (setacci), Museo degli attrezzi agricoli e artigianali della Comunità di Canezza – Portolo, Canezza
– Alla scoperta di una scuola perduta, Museo della scuola, Pergine
– Zónte a slinzolàr (Andiamo a slittare) • Fortaje, Museo delle Gente di Carano, Casa Begna, Carano
– Il sale di San Martino, Spazio espositivo La dòna de ’sti ani, Lasino
– Giochi antichi della Valle dei Laghi, Ecomuseo della Valle dei Laghi
– Il mulino ad acqua • Il tornio • Stelle alpine, Emanuele Pisoni, Giorgio Pisoni, Ferruccio Morelli & Pro Loco Calavino
– Dal grano alla farina, Museo dell’Arte Mugnaia del Mulino del Lentino & Associazione Italiana Amici dei Mulini Storici
– Cultura e formazione tra natura ed etnografia, Castelbasso & Ambiente Trentino
– Il lavoro dell’uomo nel bosco, Sentiero didattico forestale “Il bosco certificato”, Malosco
– Il nostro passato… risorsa per il futuro, Associazione culturale Museo delle Arti e dei Saperi, Fai della Paganella
– Laboratorio: Folletti e gufi • Dalle conifere, gli unguenti, a cura di Margherita Decarli
– Una Capra per Amica, Azienda per il Turismo Altopiano di Piné e Valle di Cembra & Associazione Capra Pezzata Mòchena
– I carri allegorici della Festa dell’uva, Pro Loco Giovo
– Salvare i semi e la biodiversità agricola del Trentino, Associazione La Pimpinella
– Farine di cereali minori • Succo e aceto di mela, Azienda agricola Iori Arrigo, Bivedo
– Marmellate e sciroppi, Ecomuseo della Val di Peio & Azienda agricola Bernardi Giuliano
– Dalle erbe alpine creme e cosmetici, Ecomuseo della Val di Peio & Azienda agricola Olga Casanova
– L’arte del riciclo, Ecomuseo della Val di Peio
– Degustazione: mele La Trentina & yogurt Latte Trento, Strada del Vino e dei Sapori del Trentino

APPUNTAMENTI (SABATO E DOMENICA)
– Visite guidate al Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, ore 14.30; 16.00
– Visite guidate alla Chiesa di San Michele Arcangelo, ore 15.00
– Cantina storica e punto vendita della Fondazione Edmund Mach, aperta con orario 15.30-17.30

DOMENICA 23, ORE 10.00-19.00

– L’arte del rame ieri e oggi, Museo Navarini rame, Ravina
– La Musica dei Popoli, Museo della Musica, Roncegno Terme
– Gli spaventapasseri, Mulino Angeli. Casa degli spaventapasseri, Marter, Roncegno Terme
– Le malghe della val Rendena, Museo della Malga, Caderzone Terme
– Laboratorio: Leggende della val di Rabbi, Mulino Ruatti
– Film: Fiöi dal Nós  • Poesie: Ós dal Nós, Associazione Storico Culturale Linguistica “El Brenz”
– Laboratorio: Le api e le loro case • I prodotti dell’alveare, con degustazione di miele, MMape & Associazione L’Alveare, Croviana
– Laboratorio: Il sentiero dei vecchi (e nuovi) mestieri. Un percorso fra antichi opifici, apicoltura e biodiversità ambientale, Sentiero dei vecchi mestieri Grauno Grumes Sover Piscine & Apicoltura Marco Vettori & Azienda agricola GioVe officinali & Rete di Riserve Alta Val di Cembra-Avisio
– Dal baco da seta alla pezza di velluto, con intrattenimento artistico • La prima filanda, storia divertente di carattere popolare, Associazione culturale “Vellutai Città di Ala” (FeCCRiT)
– Na òlta n Val de Fiéme, Le Corte de Tiézer, Tesero
– Mestieri di una volta, Gruppo folkloristico di Caldonazzo (FeCCRiT)
– Laboratorio: Mirabili visioni, Museo Per Via, Pieve Tesino
 Il Tesino e le sue stampe, Ecomuseo del Tesino
– Brandamaglia e feltro, Ecomuseo della Valsugana
– L’arte delle antiche coltivazioni, Ecomuseo del Lagorai & Museo etnografico Collezione Tarcisio Trentin, Telve di Sopra
– Marmellate e giacovìn, Ecomuseo del Lagorai & Azienda agricola Maso Tezza, Telve
– Stelle alpine, Ecomuseo del Lagorai
– Macinacaffè • Intreccio di cesti, Ecomuseo del Lagorai & Museo degli Usi e delle Tradizioni Telvate, Telve
 Filatura del lino • La lana cardata e filata • Manufatti in stoffa, Ecomuseo della Val di Peio
– Laboratorio: Le erbe del cassetto e dell’armadio • Far ceste, gerle e craspe, Ecomuseo del Vanoi
– Laboratorio: L’oro di Storo e i tesori della valle del Chiese, Consorzio turistico della Valle del Chiese
– Laboratorio: Cardatura e filatura della lana, Azienda agricola La filiera della lana, Comano & Ecomuseo della Judicaria
– Laboratorio: Fiori di nuvola, Ecomuseo Argentario & Azienda agricola Maso al Sole, Civezzano & Donne in campo
– Laboratorio: Giallo polenta, Azienda agricola Aneghe Taneghe, San Michele all’Adige & Donne in campo
– Angioletti e bamboline dalle foglioline del mais, Rinuccia Napoletani & Donne in campo

– PUNTO RISTORO: POLENTA CARBONÈRA CUCINATA DAI POLENTÈR DI STORO, ore 12.30

ESIBIZIONE del GRUPPO DI BALLO ITALO-POLACCO “JAWOR”, a cura dell’Associazione Polacchi nel Trentino (FeCCRiT), ore 11.45

ETNOGRAFIA IN FOLK
Partecipano:
– Gruppo Minilacchè di Coredo con Folklore d’Anaunia, ore 14.30
– Gruppo folkloristico di Carano con Folklore fiemmese, ore 15.30

In collaborazione con Federazione dei Circoli Culturali e Ricreativi del Trentino (FeCCRiT)

Locandina di eTNo
Depliant con il programma di eTNo

 

 

 

  • Commenti disabilitati su ETNO: TORNA IL FESTIVAL DELL’ETNOGRAFIA DEL TRENTINO
    Il 22 e il 23 aprile la grande festa di primavera presenta: Tradizioni popolari a confronto: il “polo dell’etnografia”

Comunicato stampa di APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi  del 18 aprile 2017

SantaMassenza6Per due pomeriggi la Centrale idroelettrica di Santa Massenza diventa lo spazio di incontro fra la storia industriale e quella agricola della Valle dei Laghi. Un luogo simbolo del turbolento sviluppo economico del secondo dopoguerra e delle grandi opere che vennero messe in cantiere in tutta Italia per alimentare al boom può diventare il teatro ideale per raccontare le peculiarità di un vitigno autoctono e l’opera di chi lo coltiva seguendo la tradizione. È l’opportunità che DiVinNosiola, ormai da qualche anno, propone nel fine settimana pasquale, portando i mini spettacoli della compagnia Koinè nel cuore della montagna, dove le turbine di Dolomiti Energia producono la corrente elettrica dal lontano 1952.
SantaMassenza5Ieri una cinquantina di persone (ed oggi altre 150 sono pronte e seguirne le orme) ha partecipato al tour teatralizzato, che intreccia la storia della Centrale con quella delle uve a bacca bianca, oggi sono in programma altre due “spedizioni” alle ore 15 e alle ore 17.

SantaMassenza4Una guida, aiutata da foto e filmati d’epoca, racconta la poderosa opera di scavo compiuta dalle maestranze a cavallo fra gli anni Quaranta e Cinquanta ed illustra la complessa rete di centrali, dighe e canalizzazioni che convoglia l’acqua di un intero bacino idrico in 55 chilometri di condutture collegate al manufatto di Santa Massenza.

SantaMassenza3All’interno della gigantesca Sala Macchine un primo spettacolo porta il pubblico a conoscere il territorio della Nosiola e a degustare il vino; un secondo ambientato nella Sala di Controllo mette al centro la mitologia legata alla pianta di Bacco, ma anche il lato poetico suggerito dalle macchine, giocando sul duplice significato della parola “vite”, quasi fosse stato forgiato per una narrazione come questa; l’ultimo illustra le caratteristiche di una pianta di Nosiola e i modi in cui interagisce con il terreno fertile della Valle dei Laghi. SantaMassenza2Si chiude davanti ad un plastico che illustra il ciclo dell’acqua delle centrali idroelettriche trentine e con un inevitabile brindisi finale. All’ingegno umano e al generoso territorio della Valle dei Laghi.

SantaMassenza1Il biglietto di ingresso alla visita guidata costa 12 euro (6 per bambini fino a 12 anni). Nella giornata di oggi alle ore 16,30 e alle 18 l’Ecomuseo propone anche un laboratorio per i bambini nel quale si racconta la storia dell’uva essiccata sulle àrele.

  • Commenti disabilitati su LA CENTRALE DI SANTA MASSENZA SI FA TEATRO
    Duecento persone fra ieri e oggi al tour guidato

Comunicato stampa di APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi  del 14 aprile 2017

6516Per l’ottava edizione di DiVinNosiola si sta avvicinando il momento in cui spostare i propri riflettori all’interno della Centrale idroelettrica di Santa Massenza. Anche se l’abbinamento fra un sito industriale e il vino simbolo della Valle dei Laghi può apparire audace, in realtà si tratta di due prodotti dell’ingegno umano e delle fatiche compiute dalla popolazione di questa terra, che, così come si è spesa all’inizio degli anni Cinquanta per costruire l’imponente manufatto incastonato nella montagna, allo stesso modo si impegna da secoli nelle campagne per coltivare la vite e produrre il Vino Nosiola Trentino e il Trentino D.O.C. Vino Santo. La Centrale, da qualche anno, diventa quindi il luogo ideale per raccontare la storia del nettare imbottigliato, che è anche quella di tante famiglie locali, secondo un modello di successo e collaudato: toccherà alla compagnia teatrale Koiné, infatti, spiegare, in maniera divertente e creativa, le tecniche di coltivazione e di produzione, mentre il pubblico andrà alla scoperta delle turbine e delle tecnologie che servono per far funzionare la più potente centrale idroelettrica del Trentino, grazie ad una potenza di 350 MW e un produzione annua di 760 GWh.
6517Domenica 16 e lunedì 17 aprile, dalle ore 15 alle 17, si potrà dunque visitare l’impianto scavato nella roccia, all’interno del quale Koinè si esibirà in uno spettacolo itinerante dedicato alle uve Nosiola. Al termine sarà servita una degustazione a base di prodotti enologici e prodotti confezionati dal panificio Tecchiolli. Il biglietto di ingresso costa 12 euro (6 per bambini fino a 12 anni). La partecipazione è gratuita, ma è obbligatoria la prenotazione, che si attiva chiamando l’Apt di Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi. Per lo spettacolo in programma alle ore 17 nel giorno di Pasqua sono già oltre sessanta gli iscritti, mentre per i due in programma a Pasquetta (alle ore 15 e alle ore 17) ci sono ancora alcuni posti disponibili.
Nelle stesse due giornate, dalle ore 16,30 alle 18, l’Ecomuseo proporrà ai bambini un laboratorio nel quale si racconterà la storia dell’uva essiccata sulle àrele, che verranno ricostruite all’interno della Centrale. Poi potranno assaggiare gli acini e una pagnotella dolce da portare a casa.

 

  • Commenti disabilitati su NEI GIORNI DI PASQUA E PASQUETTA DIVINNOSIOLA CI ATTENDE ALLA CENTRALE DI SANTA MASSENZA

Comunicato stampa di “Di maso in maso di vino in vino” del 14 aprile 2017

di-maso-in-vinoL’evento enogastronomico sulle Colline Avisiane tra i masi di Pressano e Sorni per scoprire il sapore della nostra terra.
Domenica 30 Aprile dalle ore 10 alle ore 18, il caratteristico paesaggio collinare che si affaccia sulla piana rotaliana, sarà lo scenario di una giornata pensata per gli amanti della campagna, dei suoi sapori e delle tradizioni vitivinicole di qualità.
Protagonisti dell’evento saranno 21 aziende locali che hanno predisposto un’accurata offerta di prodotti enogastronomici di eccellenza e vari intrattenimenti, da gustare in 5 tappe lungo Strada del Vino (SP 131) tra i masi di Pressano e Sorni, terra di produzione dell’autoctona Nosiola.
Saranno gli storici insediamenti dei masi ad ospitare questo magnifico avvenimento: le splendide case rurali e le caratteristiche geometrie dei paesaggi vitivinicoli delle Colline Avisiane, saranno lo scenario di questo viaggio all’insegna del gusto tra prodotti della terra e specialità culinarie a km0.
Per l’occasione la SP131, la Strada del Vino del Trentino che da Lavis passando per Pressano conduce a Sorni, sarà chiusa al traffico (eccetto biciclette, residenti e veicoli per disabili) per permettere alle persone di godersi questo splendido paesaggio in sella ad una bicicletta, a piedi o più comodamente a bordo del trenino gratuito. Ogni 20 minuti circa un trenino partirà dal parcheggio sopra la piazza di Pressano e condurrà alla scoperta dei masi; sarà possibile parcheggiare le autovetture presso l’oratorio e la scuola elementare di Pressano.
“Abbiamo pensato ad un evento adatto a tutti, una giornata green all’insegna della sostenibilità e della mobilità dolce ideale anche per le famiglie con bambini.” spiega Franco Castellan Assessore del comune di Lavis “la giornata inizierà alle ore 9.30, nella piazza di Pressano dove inaugureremo l’itinerario, per poi proseguire “di maso in maso, di vino in vino” fino alle ore 18.00. Una giornata all’insegna delle degustazioni e divertimento per tutta la famiglia. Ogni tappa prevede musica, intrattenimenti, cibi e bevande adatti anche ai bambini.”
3,5km di gusto, 5 tappe ricche di momenti di degustazione ed intrattenimento con produttori, aziende ed associazioni locali che, con l’appoggio dell’Amministrazione Pubblica e della Pro Loco di Lavis hanno creato un prestigioso programma.
primavera_lavis_DiMasoInMaso_ArchivioIdeaturismo (2)Tappa numero 1: a circa 1 km dalla partenza la prima tappa dell’itinerario enogastronomico è Maso Tratta. Qui in degustazione verranno proposti Cabernet Sauvignon 2013 della Cantina La-Vis e Valle di Cembra, Chardonnay Vigna Tratta 2015 di Maso Grener, il Talento Brut Diamicton 2011 di NeNo Produttori d’Elite, la Nosiola IGT Dolomiti e il succo di mela dell’Azienda Agricola Pasolli. In abbinamento ai nettari preziosi di questa terra l’Agritur Maso Tratta propone una zuppa d’asparagi con crostini. In questa tappa si potrà ammirare l’esposizione di trattori d’epoca, gli scultori del legno, e due spettacoli di ginnastica ritmica ad opera di Ginnastica di Mezzo, alle ore 12 ed alle ore 14.
Tappa numero 2 – proseguendo nell’itinerario, dopo 800 metri si trova Maso Poli dove è possibile degustare: Sorni Rosso Marmoram DOC 2013 di Maso Poli, Abate Nero Domini Trento DOC 2010 di Abate Nero, il Müller Thurgau DOC 2016 di Cantine Monfort ed il succo di mela e persecche di LaMeLAVISpa. Le Donne Rurali di Lavis propongono in abbinamento degli Spätzle al burro fuso, un piatto freddo di formaggi e salumi e le frittelle di mela. Alle ore 10.30 il Gruppo Strumentale Giovanile di Lavis terrà un concerto e dalle 14.00 alle 17.00 i bimbi potranno divertirsi con il laboratorio di pittura e truccabimbi a cura del Centro Giovani Lavis Point.
primavera_lavis_DiMasoInMaso_ArchivioIdeaturismo (3)Tappa numero 3: da Maso Poli percorrendo altri 800 m tra i vigneti si giunge a Maso Panizza di Sopra per la terza tappa. In degustazione Teroldego Grill IGT 2014 BIO di Eredi di Cobelli Aldo, Bianco Xilian Riesling IGT 2016 di Azienda Agricola Brugnara e la Birra Artigianale del birrificio Maso Alto. Il tutto sarà accompagnato da una grigliata mista a cura di Agritur Cobelli. Allieteranno il pomeriggio le musiche della nota cantante Maria Devigili originaria di queste colline.
Tappa numero 4: altri quattro passi tra i vigneti e incontriamo Maso Nuovo dove è possibile degustare: Molin Bianco IGT 2015 BIO di Villa Persani che proporrà anche del succo di mela, Nosiola IGT 2015 di Azienda Agricola Cesconi e Manzoni Bianco IGT 2014 di Vignaiolo Fanti. Il tutto sarà accompagnato da carne salada, cappuccio e pane nero a cura dell’Agritur La Lanterna. Qui saranno gli animatori dell’oratorio di Pressano ad intrattenere i più piccoli e le note dei clarinetti con Federico Evangelista.
Tappa numero 5: ultima tappa è Maso Rosabel che propone in degustazione Johanniter bianco 2015 BIO e il succo d’uva BIO dell’Azienda Agricola Molino dei Lessi, Maso Nero Trento DOC Riserva 2011 e Nero Brigante Vienna Artigianale di Maso Nero, Pinot Nero IGT 2015 di Azienda Agricola Dallona. In abbinamento la Trattoria Vecchia Sorni propone canederli di verdure di campo con salsa nosiola ed asparagi. Dalle ore 12 alle 14 intrattenimento musicale con la “Jazzy band”, formata da un gruppo di studenti del conservatorio che si esibirà in pezzi di propria composizione.
Tanti gustosi appuntamenti per una giornata dai ritmi lenti, dedicata alla valorizzazione dei prodotti locali di questa straordinaria terra.
Per maggiori informazioni consulta la mappa dell’evento bit.ly/MAPPA_dimasoinvino o scarica la locandina dell’evento bit.ly/LOCANDINA_dimasoinvino
Seguici sui social @dimasoinvino #dimasoinvino

  • Commenti disabilitati su DI MASO IN MASO DI VINO IN VINO …
    3,5 km di gusto

Accordo_B&B_SVST

Prime colazioni con i prodotti della Strada, materiale informativo e mappe a disposizione degli ospiti, possibilità di visitare cantine, distillerie e aziende agricole del territorio. Obiettivo: valorizzare l’enogastronomia locale.

 

Nell’ambito di una strategia volta a costruire una rete di partner uniti da una condivisione di intenti, legati soprattutto alla promozione del territorio e delle sue eccellenze enogastronomiche, la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino ha siglato un accordo di collaborazione con l’Associazione Bed & Breakfast di Qualità in Trentino.

L’intesa mira ad attivare una sinergia tra le due realtà che possa contribuire a sviluppare una forma di interscambio diretto, appunto, alla valorizzazione dell’enogastronomia di territorio.

In primis, si invitano ai B&B a prediligere, per le prime colazioni messe a disposizione degli ospiti, i prodotti dei soci della Strada, ma anche a proporre loro visite presso cantine, distillerie, aziende agricole e ad esporre, a questo scopo, materiale istituzionale predisposto dalla Strada, tra cui le mappe che illustrano i luoghi di produzione delle eccellenze del territorio.

Dal canto suo, la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino si impegnerà a fornire il materiale necessario e ad incentivare il pernottamento presso le strutture B&B di Qualità in Trentino loro associate nell’ambito delle richieste di accoglienza che giungono da parte dei turisti in visita sul territorio.

Accordo_B&B_SVST2Entrambe le realtà, inoltre, daranno visibilità al partner sui propri siti aziendali e comunicheranno la collaborazione con tutti gli strumenti a disposizione, quali newsletter e canali social.

Questo accordo – dichiara Francesco Antoniolli, Presidente della Strada del Vino e dei Sapori del Trentinoè un ulteriore passo nella costruzione di una rete con tutti gli enti e le realtà che condividono con noi l’obiettivo di fare cultura di prodotto e promozione del territorio. Proporre agli ospiti dei B&B di qualità il nostro materiale, ci consente inoltre di accompagnare il turista fin dal suo arrivo sul territorio contribuendo a rendere speciale la sua permanenza in Trentino”.

La collaborazione con la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino – aggiunge Stefania Angeli, Associazione Bed & Breakfast di Qualità in Trentinoè un tassello che eleva ulteriormente l’offerta dei nostri associati, costruita su standard qualitativi costanti e condivisi da tutti i nostri aderenti. Siamo certi – conclude – che i nostri ospiti apprezzeranno questa ulteriore opportunità di conoscere il territorio e aderiranno con entusiasmo alle iniziative promosse dalla Strada”.

  • Commenti disabilitati su ACCORDO TRA LA STRADA DEL VINO E DEI SAPORI DEL TRENTINO E L’ASSOCIAZIONE B&B DI QUALITÀ IN TRENTINO

Comunicato stampa di APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi  del 10 aprile 2017

Spremitura5Con il rito della Spremitura delle uve appassite, che si è svolto questo pomeriggio all’Azienda Agricola Fratelli Pisoni di Pergolese, l’edizione 2017 di «DiVinNosiola» è entrata nel vivo. Il momento il cui i grappoli, lasciati seccare sulle àrele per cinque mesi, vengono inseriti nel torchio per ottenere il nettare dorato che nel tempo si trasforma nel pregiato Trentino DOC Vino Santo ha un significato particolare, perché rappresenta il momento in cui la natura, che ha provveduto a far nascere e maturare le uve e poi a seccarle attraverso l’Ora del Garda, passa il testimone all’opera umana. Al rito hanno preso parte circa duecento persone, una buona parte delle quali avevano partecipato al trekking pomeridiano fra le coltivazioni della Valle dei Laghi, e in particolare fra i vigneti di Nosiola, il cui prodotto hanno poi potuto degustare dopo la cerimonia.
Spremitura4Arrigo Pisoni, il fondatore della cantina che ha ospitato l’evento, ha raccontato la storia della propria azienda agricola, sottolineando la volontà di ancorarsi alle tradizioni, ma anche di innovare continuamente le tecniche di produzione, fino a renderle interamente biologiche. Marco Pisoni, che ha raccolto il suo testimone e rappresenta l’Associazione Vignaioli del Vino Santo Trentino Doc, ha poi invitato i presenti a visitare l’adiacente vigneto Torre dell’Aquila, progettato sulla base dei dipinti del celebre Ciclo dei Mesi, una vera e propria ricostruzione storica vegetale. Maria Ceschini, sindaco di Cavedine, ha portato il saluto delle amministrazioni comunali della valle, mentre Elda Verones, direttrice dell’Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, ha ripercorso la storia di «DiVinNosiola» ed il suo percorso di rapida crescita, che ha portato ad un programma di eventi distribuito lungo un intero mese. A dare il “la” alla spremitura è stato Enzo Merz, Gran Maestro della Confraternita della Vite e del Vino, che ha ricordato il forte legame di ogni cultura ed ogni religione con il nettare di Bacco e, entrando nello specifico del Vino Santo, il lunghissimo periodo di invecchiamento al quale viene sottoposto quello della Valle dei Laghi prima di essere venduto. Un prodotto di nicchia oggi apprezzato in tutto il mondo.
Spremitura3Dopo il rito spazio alla degustazione e, per i cultori, ad una verticale con sei diverse annate: 2011, 2001, due bottiglie degli anni Novanta e due degli anni Ottanta. Nel fine settimana consacrato alle festività pasquali il “baricentro” di «DiVinNosiola» si sposterà a Santa Massenza, per l’esattezza all’interno della centrale gestita da Dolomiti Energia. Domenica 16 e lunedì 17 aprile, dalle ore 15 alle 17, si potrà visitare l’impianto scavato nella roccia, all’interno del quale la Compagnia teatrale Koinè metterà in scena uno spettacolo itinerante, dedicato alle uve Nosiola e alla loro terra. La prenotazione è obbligatoria.

  • Commenti disabilitati su IL RITO DELLA SPREMITURA LANCIA “DIVINNOSIOLA”
    Tanti appassionati oggi alla Cantina Pisoni

AmbasciatoriTerritorio3Ricette raffinate dedicate ai prodotti lattiero-caseari del territorio, create e raccontate dai ragazzi dell’Istituto di Formazione Professionale Alberghiero di Levico e Rovereto a dimostrazione di quanto appreso nei mesi scorsi grazie al progetto nato dalla collaborazione con la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino.

 

Dopo la positiva edizione 2015-2016, la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino e l’Istituto di Formazione Professionale Alberghiero di Levico e Rovereto hanno deciso di rinnovare la propria collaborazione nata con l’obiettivo di fornire ai giovani studenti dell’Istituto gli strumenti e le competenze per divenire dei veri e propri “Ambasciatori del territorio” a tavola. A suggellare il percorso, la prova pratica sul campo con il pranzo finale alla presenza dei produttori e delle istituzioni provinciali.

AmbasciatoriTerritorio2 Il progetto ha visto il coinvolgimento delle quattro classi terze, tre di cucina e una di sala, per un totale di una sessantina di ragazzi tra i 16 e i 17 anni che, durante il corso dell’anno scolastico, hanno avuto la possibilità di conoscere da vicino quattro aziende produttrici di formaggi del Trentino: Azienda Agricola Le Mandre, Casearia Monti Trentini, Caseificio degli Altipiani e del Vezzena e Consorzio Volontario di Tutela Formaggio Spressa delle Giudicarie DOP.

Se lo scorso anno i protagonisti del progetto erano i prodotti ittici, infatti, quest’anno l’attenzione si è spostata su quelli lattiero-caseari. Dopo l’incontro introduttivo sull’attività promossa dalla Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, sono state proposte una serie di lezioni mirate a trasferire ai giovani le informazioni base riguardanti il Trentino gastronomico.

AmbasciatoriTerritorio9Ogni produttore coinvolto, poi, è stato abbinato ad una classe per una lezione di approfondimento sulle caratteristiche dei propri formaggi e le varie fasi di produzione seguito da una degustazione guidata che ha contribuito ad ispirare gli studenti nell’ideazione dei piatti da servire per il pranzo finale ad un gruppo selezionato di ospiti.

Il progetto nasce dalla convinzione – dichiara Francesco Antoniolli, Presidente della Strada del Vino e dei Sapori del Trentinodi quanto sia fondamentale che il personale dei nostri ristoranti sappia interpretare in cucina e raccontare in sala il territorio e le sue eccellenze, visto che il turista è sempre più informato e curioso e l’enogastronomia si conferma di anno in anno una significativa motivazioni di vacanza”.

AmbasciatoriTerritorioAbbiamo fortemente voluto proseguire questo percorso – aggiunge Federico Samaden, dirigente dell’Istituto di Formazione Professionale Alberghiero di Levico e Roveretodal momento che rappresenta un’occasione unica e concreta per i nostri ragazzi di conoscere da vicino le realtà produttive trentine e le loro specialità gastronomiche, ma anche perché eravamo certi che avremmo registrato lo stesso entusiasmo dello scorso anno da parte delle classi coinvolte. È questa un’epoca in cui, dopo la sbornia del food a tutti i costi, è necessario che chi ha a cuore la qualità italiana si impegni a fondo per parlare di ospitalità. È su questo tema che nei prossimi anni la nostra scuola concentrerà le proprie forze affinché i ragazzi diventino professionisti dell’accoglienza”.

 

Scopri le immagini della giornata su: bit.ly/AmbasciatoriTerritorio 

  • Commenti disabilitati su SI CONCLUDE A TAVOLA LA SECONDA EDIZIONE DEL PROGETTO “AMBASCIATORI DEL TERRITORIO”

Comunicato stampa di APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi  del 3 aprile 2017

APTTrentoL’idea di accompagnare gli appassionati alla scoperta della Valle dei Laghi e dei suoi sapori utilizzando un mezzo di trasporto ecologico come la bicicletta elettrica ha riscosso un indubbio successo. Non è rimasta inutilizzata, infatti, alcuna e-bike a pedalata assistita fra quelle predisposte ieri dagli organizzatori dell’escursione enogastronomica lungo il «Sentiero della Nosiola», che ha portato una trentina di persone ad attraversare i campi coltivati della zona e a degustare prodotti locali abbinati al Vino Nosiola Trentino e a Trentino DOC Vino Santo nelle cantine. L’iniziativa è stata organizzata dall’Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi e dalla Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, in collaborazione con l’Ecomuseo della Valle dei Laghi. L’occasione ha permesso di promuovere il progetto EVVAI E-BIKE, che dallo scorso anno ha visto l’apertura di cinque rental point in Valle dei Laghi, presso i quali si possono noleggiare le biciclette elettriche. Essi sono posizionati all’Hotel Lillà di Terlago, presso Lunelli Specialità Alimentari a Sarche, all’Agritur La Dolce Mela a Ciago, al Bar Al Bersagliodia Vezzano, al Bar Stella Alpina di Brusino. Ad essi si aggiunge quello ubicato sul Monte Bondone, presso il noleggio Fratelli Degasperi.
La prima tappa dell’escursione di ieri è stata allestita all’Hosteria Toblino, dove sono state degustate le susine, la mele e i succhi di frutta; la seconda alla Distilleria Pisoni, dove invece nei calici è finito il Trentodoc, nel piatto il pane della Valle dei Laghi con olio extravergine dell’Associazione Olivo Estremo Valle dei Laghi; quella successiva ha trovato spazio all’Azienda Agricola Gino Pedrotti e ha messo al centro dell’attenzione il vino Nosiola e i prodotti ittici; la quarta tappa ha avuto come scenario la distilleria Francesco Poli di S. Massenza, con degustazioni dello spumante Massenza Belle, di orzotto mantecato con Nosiola e formaggi, l’ultima è stata approntata presso la sede di Maxentia, dove i sapori protagonisti sono stati quelli della Grappa di Nosiola e dei dolci della Pasticceria Tecchiolli.
APTTrento5Sabato prossimo, 8 aprile, il calendario di «DiVinNosiola» propone invece un trekking, che seguirà un itinerario culturale ideato dall’Ecomuseo della Valle dei Laghi, anche in questo caso al fine di far conoscere da vicino i campi coltivati e le cantine da cui ha origine il nettare celebrato dalla manifestazione, percorrendo due chilometri in altrettante ore. Punto di partenza, fissata per le ore 14, e di arrivo sarà l’Azienda Agricola Fratelli Pisoni di Pergolese. La prenotazione è obbligatoria, la partecipazione gratuita.
Nella stessa giornata di sabato, alle ore 17, sempre nell’Azienda Agricola Fratelli Pisoni, si potrà prendere parte al rito della Spremitura delle uve appassite di Nosiola, che sarà seguito da un brindisi. Il momento più significativo, sul piano simbolico di ogni edizione di «DiVinNosiola».

 

 

Archivio APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi di Marco Miori

  • Commenti disabilitati su UN SUCCESSO L’ESCURSIONE IN E-BIKE DI IERI
    Sabato tocca al trekking e alla spremitura

Grazie alla collaborazione di una cinquantina di propri soci, la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino propone più di venti iniziative, tra menù, degustazioni e aperitivi, per celebrare Nosiola e Vino Santo. Dove? Su tutto il territorio di competenza: dalla Piana Rotaliana alla città di Trento, dalla zona del Garda alle Giudicarie, dalla Valsugana alla Vallagarina, fino alla Valle dei Laghi, “patria” per eccellenza dei due vini.

Evento facebookIn occasione della ottava edizione di DiVinNosiola – manifestazione dedicata all’omonimo vitigno autoctono trentino, in programma da giovedì 30 marzo a martedì 25 aprile – la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino organizza A tutto Nosiola, kermesse di iniziative, tra cui cene, aperitivi, degustazioni che, durante tutto il mese di aprile, vedono protagonisti Nosiola e Vino Santo.

Sette le proposte enogastronomiche che prevedono piatti o interi menù a tema: Nosiola a tavola presso l’Antica Trattoria Due Mori di Trento, dove si potrà degustare la Nosiola di Azienda Agricola Donati; Nosiola nel piatto presso l’Osteria Cà dei Giosi di Covelo di Vallelaghi, con la Nosiola di Maxentia e il Vino Santo di Azienda Agricola Giovanni Poli; I sapori della Nosiola presso il Ristorante da Pino di Grumo di San Michele all’Adige con la Nosiola di Azienda Agricola Salvetta e il Vino Santo dell’Azienda Agricola Francesco Poli; Nosiola e sapori di montagna, presso il Ristorante al Vò di Trento, con la Nosiola di Gaierhof e di Azienda Agricola Francesco Poli; La proposta di mezzodì…speciale Nosiola presso l’Osteria a “Le due Spade” di Trento, con la Nosiola di Azienda Agricola Donati; Profumi e sapori del Garda presso il Ristorante Villetta Annessa di Riva del Garda, con la Nosiola di Azienda Agricola Gino Pedrotti, e, infine, solo per sabato 1, sabato 8 e sabato 22 aprile, alle 19.00, A tavola con la cucina trentina, con i presìdi Slow Food e “A tutto Nosiola”, presso Palazzo Roccabruna-Enoteca Provinciale del Trentino a Trento, con la collaborazione, rispettivamente, di Locanda D&D, Osteria La Cantinetta e Ristorante Genzianella.

Vino Santo al Lago di Toblino2_Archivio Strada del Vino e dei Sapori del TrentinoNumerose anche  le occasioni dedicate alle degustazioni e agli aperitivi. Durante tutto il mese, la Piazzetta del Gusto Tecchiolli di Vezzano di Vallelaghi e Maxentia a Santa Massenza di Vallelaghi danno appuntamento per Nosiola tra sorsi e morsi, dove si potrà partecipare a speciali degustazioni di Nosiola, Vino Santo e grappa di Nosiola Maxentia abbinati ai prodotti del Panificio Pasticceria Tecchiolli; la Gelateria Peterle di Gardolo, Pergine Valsugana, Povo e Trento propone Gelato Valle dei Laghi, speciale gusto creato con Vino Santo e torta Monte Bondone; Il posto di Ste, a Trento, ospita invece Aperitivo lungo il Sarca, con la Nosiola di Azienda Agricola Salvetta e i prodotti ittici di Trota Oro; Dolcemente Marzari di Trento e Pasticceria Marzari dell’Altopiano della Vigolana partecipano con La Nosiola si fa in tre, ovvero 3 proposte dolci e salate per valorizzare i sentori tipici del vitigno in compagnia dei prodotti di Azienda Agricola Pojer e Sandri.

ATuttoNosiola_ArchivioStradaDelVinoEDeiSaporiDelTrentinoTutti i giovedì del mese, alle ore 19.00, Scrigno del Duomo a Trento aspetta gli appassionati per Aperitivo con Nosiola, in cui la Nosiola Bottega Vinai di Cavit sarà proposta in abbinamento a prodotti gastronomici del Trentino. L’ONAV, sezione di Trento, organizza invece due appuntamenti con i produttori, seguiti da degustazione, presso Palazzo Roccabruna-Enoteca Provinciale del Trentino: Il Nosiola o la Nosiola questo è il dilemma, in calendario giovedì 6 aprile alle ore 19.00, con tasting di 9 Nosiola tra cui quelli di Gaierhof, Fondazione Mach, Bolognani, Azienda Agricola Giovanni Poli, cantina La Vis, seguito giovedì 13 aprile, sempre alle ore 19.00, da Vino Santo Trentino…ancora di Nosiola si parla, dedicato esclusivamente al Vino Santo, che vede la partecipazione, tra gli altri, di Azienda Agricola Gino Pedrotti, Azienda Agricola Francesco Poli e Azienda Agricola Giovanni Poli. La parte food sarà affidata in entrambi i casi al Panificio Moderno che nel primo incontro preparerà un prodotto da forno salato, mentre nel secondo una colomba artigianale.

Mercoledì 12, 19 e 26 aprile, alle 17,30, all’interno del suggestivo Castel Pergine è invece in programma La caleidoscopica Nosiola, una degustazione di 4 Nosiola tra cui quelle di Azienda Agricola Zeni Roberto e Azienda Agricola Salvetta accompagnati da stuzzichini realizzati con prodotti tipici locali. Sabato 15 aprile, dalle 16.00 alle 19.00, l’appuntamento è con Conosci la Nosiola e… presso la Piazzetta del Gusto Tecchiolli di Vezzano di Vallelaghi, dove si potrà partecipare ad una degustazione dei prodotti di Maxentia in abbinata alle specialità gastronomiche della Valle dei Laghi rielaborate dall’Osteria Cà dei Giosi. Giovedì 20 aprile, dalle 18.00 alle 19.30, è la volta di Quattro chiacchiere col produttore, presso l’enoteca Stappo alla regola di Villazzano di Trento, in cui il produttore di Riserva dell’Elmo Saracini proporrà una degustazione di grappa di Nosiola.

Conosci il Nosiola e... WEBVenerdì 21 aprile, alle ore 20.00, presso la Distilleria Marzadro di Nogaredo, degustazioni in musica con la rassegna Jazz Spirit dove, a seguito della visita guidata della distilleria e di una degustazione, si potrà assistere alla performance degli Oyster con Anna Widaeur, dall’Austria. Ancora musica venerdì 7 e 21 aprile, presso l’Hosteria Toblino di Sarche di Madruzzo con Nosiola Wine Lounge, mentre sabato 8, 15 e 22 aprile è in programma Slow Tour Divino, percorso enogastronomico a cura di Comano Cattoni Holiday di Comano Terme tra eccellenze enogastronomiche della Valle dei Laghi alla scoperta delle origini leggendarie del Vino Santo. Inoltre, A tutto Nosiola prosegue anche lunedì 1 maggio a Nogaredo con Tra vigneti e castelli, trekking con visita a Castel Noarna e Palazzo Lodron e degustazione di Nosiola di Castel Noarna e grappa di Nosiola di Distilleria Marzadro, a cura del Comune di Nogaredo.

Il tutto completato da due proposte vacanza, per andare incontro anche alle esigenze degli ospiti provenienti da fuori provincia: Weekend tra Nosiola e sapori locali, disponibile il primo, il secondo e il quarto fine settimana del mese presso il B&B “Alla Loggia dell’Imperatore” di Levico Terme, e Nosiola&Coccole, solo nel weekend dal 7 al 9 aprile presso il Pietra Rara room & breakfast & bike di Pietramurata di Dro.

Per maggiori info, costi e modalità di partecipazione alle singole iniziative: www.tastetrentino.it/atuttonosiola

  • Commenti disabilitati su APRILE E’ “A TUTTO NOSIOLA”
    Trentino, 1 – 30 aprile 2017

Alambicchi10marzoDopo un anno “in tour” per tutto il Trentino, chiude la rassegna della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, nata in collaborazione con l’Istituto Tutela della Grappa del Trentino per far conoscere e provare inediti abbinamenti a tavola con la grappa trentina. Protagoniste dell’ultima tappa, la Distilleria Casimiro e la Distilleria Angeli.

AlambicchiGourmet10.3 (1)Ultima occasione per scoprire gli inediti abbinamenti cibo-grappa proposti dalla rassegna della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino denominata”Alambicchi Gourmet”. L’appuntamento è per venerdì 10 marzo, a partire dalle ore 20.00, presso il Ristorante Van Spitz di Frassilongo.

AlambicchiGourmet10.3 (2)La serata inizia con una piccola degustazione di formaggi dell’Azienda Agricola Le Mandre di Bedollo servita con mostarde di Sant’Orsola e pane fatto in casa, in abbinamento a grappa di Moscato di Distilleria Casimiro e prosegue con un antipasto composto da assaggi di tartina di polenta con formaggio fuso “Bedollo” Azienda Agricola Le Mandre e trota affumicata del Trentino, crostone di pinza mochena con mousse di salmerino alpino affumicato profumata alla grappa e uova di salmerino e vellutata in fieno. Il tutto in abbinamento a grappa di Cabernet di Distilleria Angeli. Per secondo in programma un coniglio al forno aromatizzato alla grappa di moscato con speck, polenta integrale e crauti, accompagnato da un calice di Masetto Nero di Cantina Endrizzi, e infine, per dolce, una torta sbrisolona con grappa stravecchia in abbinamento a grappa invecchiata “Ritocchi nel tempo” di Distilleria Casimiro. Immancabile finale con caffè e resentin con grappa invecchiata “Diamante” di Distilleria Angeli.

AlambicchiGourmet10.3 (3)Il menù è proposto ad un prezzo di 35 euro, comprensivo di 4 grappe, 1 calice di vino, caffè e acqua. Ogni piatto sarà arricchito dalla spiegazione e dai suggerimenti dei produttori coinvolti, che illustreranno brevemente anche storia, processo produttivo e tipologie della Grappadel Trentino. La cena, da prenotare entro mercoledì 8 marzo chiamando il numero 0461 921863 o scrivendo all’indirizzo mail info@stradavinotrentino.com, avrà luogo con un minimo di 10 iscritti.

 

Programma su: bit.ly/alambicchifrassilongo

 

  • Commenti disabilitati su LA VALLE DEI MOCHENI OSPITA L’ULTIMO APPUNTAMENTO DI ALAMBICCHI GOURMET

Newsletter

LA TUA EMAIL:



  • User AvatarTrentino IN { Un'evento imperdibile per tutti gli amanti dell'enologia! E' anche un'ottima occasione per visitare le dolomiti del trentino. } – mag 04, 3:03 PM
  • User AvatarPaola Gottardi { Faccio i miei complimenti per la struttura prestigiosa che state dando al Trentino. Qualora riteniate che la mia persona possa darvi in qualche maniera aiuto... } – feb 24, 8:15 AM
  • User AvatarMahjong { Ho aspettato molto tempo per leggere qualcosa di cos bello e interessante. Grazie! } – lug 14, 1:13 AM
  • User AvatarWilliamtrob { What a nice YouTube video it is! Awesome, I liked it, and I am sharing this YouTube video with all my mates. Legendario. } – giu 15, 7:26 AM
  • User AvatarMonica Filoni { Complimenti è stata una mostra esemplare. Si dovrebbe fare spesso perchè è molto interessante anche per gli adulti. Sono molto interessata alla lavorazione della lana... } – mag 24, 11:57 AM
  • User AvatarPaolo { Complimenti, molto bello vedere presentati assieme tanti mercatini del Trentino. Bisogna mostrare uniti il nostro territorio trentino, ovviamente rispettando le peculiarità di tutti. Il turismo... } – dic 09, 10:39 PM

Argomenti

#alambicchigourmet (11)
#artigianoinfiera (1)
#assembleasociale (1)
#atuttabirra (1)
#atuttomueller (1)
#atuttonosiola (1)
#atuttoteroldego (3)
#cantineaperteinvendemmia (1)
#carnesalada (1)
#castellidivini (7)
#cerevisia (1)
#dafareintrentino (1)
#divinottobre (11)
#DOCcinema (9)
#expo2015 (2)
#festauvagiovo (2)
#festivalvinotrentino (3)
#gardacongusto (1)
#gardafood (1)
#gemmmedigusto (10)
#grappatrentina (6)
#happytrentodoc (2)
#mercatininatale (3)
#milluminodimeno (2)
#mtvtrentinoaltoadige (1)
#picnicalcastello (2)
#settembrerotaliano (4)
#settimanadellabirra (1)
#stradavinotrentino (143)
#teroldegorotaliano (2)
#trentinoskisunrise (2)
#trentinowinefest (4)
#uvaedintorni (4)
#vedicosabevi (1)
#viaggigusto (1)
Accademia d'Impresa (6)
Adotta una mucca (9)
Albe in malga (6)
allestimenti (6)
alpeggio (13)
Anteprime (28)
anticipazioni (63)
anticpiazioni (4)
Armonie Golose (2)
Associazione Vignaioli del Trentino (2)
Autunno (51)
autunno trentino (34)
Autunno Trentino 2009 (7)
aziende (78)
Birre artigianali (12)
Bottiglie Aperte (1)
Calici di stelle (1)
cantine (113)
cantine aperte (5)
Casolara (1)
Castello del Buonconsiglio (2)
Chef in Strada (17)
Cinema Divino (6)
comune di trento (7)
concorsi (22)
conferenze e congressi (9)
corsi di cucina (14)
corsi vino (4)
cultura del bere (18)
cultura ed enogastronomia (111)
degustazioni (165)
DOC 2011 (24)
DOC 2012 (23)
DOC 2013 (12)
DOC 2014 (6)
DOC 2015 (7)
Ecoristorazione (9)
enoturismo (18)
erbe officinali (8)
eventi (215)
Expo Riva Hotel (15)
Festival dell'Economia (1)
fiere (17)
Film (15)
formaggi (26)
Formazione (18)
Gambero Rosso (2)
Gemme di Gusto (12)
Girovagando in Trentino (1)
grappe e distillati (11)
Guide (7)
inaugurazioni (9)
innovazione (13)
interviste (13)
Km zero (12)
Lagorai (12)
malghe (22)
marchio qualità (5)
MART (13)
media (21)
menù (45)
miele (5)
Montagna di latte (5)
Mostra Vini Trentino (7)
MUSE (2)
Natale (16)
Natura Mente Vino (2)
novità (19)
Olio (2)
Olio Trentino DOP (12)
Ortinparco (1)
Palazzo Roccabruna (20)
piccoli frutti (7)
premi e riconoscimenti (17)
Premio Da Canal (1)
Premio Luciano Da Canal (1)
Presidio Slow Food (5)
primavera (3)
prodotti (88)
prodotti km 0 (38)
product placement (3)
produzioni biologiche e biodinamiche (7)
Progetti (13)
PROGETTO CIBO LA FORMA DEL GUSTO (12)
proposte gastronomiche (75)
proposte vacanza (10)
Prova del cuoco (1)
punti vendita (7)
Ricerche di mercato e tendenze (13)
ricette (7)
riconoscimenti (7)
ristoranti (37)
Senza categoria (195)
Serate enogastronomiche (83)
show cooking (10)
Sky Wine (1)
Slow Food (8)
Slow Food Trentino (8)
soci (116)
social media marketing (2)
social network (2)
solidarietà (4)
sostenibilità (9)
Speedtasting (1)
sport ed enogastronomia (6)
spumante Trento Doc (71)
Strada del Vino e dei Sapori del Trentino (23)
Strada del Vino e dei Sapori Trento e Valsugana (87)
Strade del Vino e dei Sapori del Trentino (56)
teatro (3)
Teroldego Rotaliano (4)
territorio (71)
tour virtuale (24)
trekking con l'autore (6)
trekking urbano (13)
Trentino (15)
Trento Film Festival (5)
TRENTODOC (43)
turismo (3)
turismo del vino (11)
Turismo enogastronomico (37)
Valle dei Mocheni (7)
Valle del Chiese (5)
Valsugana (54)
video (9)
Vigolana (3)
Vinitaly (11)
vino & arte (12)
visite in cantina (11)
week-end del gusto (6)
Wine Blog (4)

WP-Cumulus by Roy Tanck requires Flash Player 9 or better.

> ARCHIVIO COMPLETO DEI POST


Media Partner





Google+